sabato 23 gennaio 2016

"Notturno & altre poesie" di Ab Visser - Traduzione di Maurizio Brancaleoni


Oggi su "Rivista!Unaspecie" potete trovare la mia traduzione di tre poesie dello scrittore olandese Ab Visser.

 

Ab Visser (1913-1982), poeta, romanziere, critico e giornalista, nasce a Groningen, nei Paesi Bassi. Il suo esordio ufficiale nel mondo letterario viene considerato il romanzo De mens wikt (1936). Seguono De buurt (1953), De vlag halfstok (1955), God in Frankrijk (1957), De valstrik (1959) e De hel met negen deuren (1962. Con Kaïn sloeg Abel (1963), spinto sia dalla necessità che da un interesse particolare per i lati oscuri dell’essere umano, Visser inaugura un filone dedicato alla narrativa gialla anche con l’intento di promuovere e nobilitare il genere.

Notturno

La sera non ha nulla di amabile in questo Paese; 
la luce si affievolisce come in occhi infiammati,  
l’aria pesa grigia e acre come sabbia bagnata...

Continua a leggere le poesie su "Rivista!Unaspecie"